Conoscete l’Arcipelago SCEC? No? Ma come? Ve ne parlo io!

L’Arcipelago SCEC è una rete di solidarietà diffusa in tutta Italia. 

In parole povere L’Arcipelago SCEC si suddivide in isole,

proprio come un vero arcipelago, e queste sono nelle varie città italiane

in cui si è diffuso il mezzo più importante dell’Arcipelago,

ovvero lo SCEC, la moneta complementare. 

 

Come funziona lo SCEC? 

Questa moneta complementare si lega all’euro

perchè ogni commerciante o associazione che decide di accettare lo SCEC

(appunto l’accettatore) praticamente offre uno sconto agli associati

in una percentuale precedentemente stabilita.

Lo SCEC è l’acronimo di Solidarietà ChE Cammina,

ma in che modo fa camminare la solidarietà? 

Al network possono aderire solo piccole attività,

non sono ammessi franchising o multinazionali.

La solidarietà cammina perchè viene dato più valore alla persona

(di solito nelle isole gli accettatori e i fruitori si incontrano e condividono tempo e valori)

perchè effettivamente “vai a comprare da quella persona e non in quel negozio”.

 

Lo SCEC, possiamo dirlo, fa anche circolare l'euro tra le piccole realtà in questo modo.

L’Albero di Eliana, ormai da un anno, è parte di questa rete e sono felicissima

di supportare questo sistema. A Matera lo SCEC si è diffuso da poco e già si vede

un forte cambiamento che prima non c’era, va di pari passo con un ritorno alle relazioni

che sta permeando il mondo e che ci sta aiutando a superare tutte le crisi.

Lo SCEC mette al centro la persona, non il denaro! 

Per questo qui all’Albero ci piace assai!